Perchè ami un narcisista?

narcisista

Perchè ami un narcisista?

Introduzione

Perché ami un narcisista? Impara a distinguere le caratteristiche del narcisismo da una relazione problematica, riconosci le tue caratteristiche personali e come puoi uscire da una relazione di questo genere.

Prima di approfondire perchè ami un narcisista devo fare qualche chiarimento:

  • Esistono molte forme di narcisismo
  • Il narcisismo è soltanto una delle molte strutture di perosnalità che ciascuno di noi possiede
  • Il narcisismo patologico è un disturbo assai raro della personalità
  • Molte persone hanno uno spiccato narcisismo, e queste persone presentano molte caratteristiche del narcisismo patologico pur non avendo tutti i criteri necessari per la diagnosi. Si dice che sono forme sub-cliniche. Sono queste le forme di narcisismo di cui si parla nei media da alcuni anni.

Le caratteristiche essenziali del narcisismo

Ogni struttura narcisistica accentuata, il narcisista, ha delle caratteristiche importanti che non mancano mai. Le elenco qui sotto:

  • Mancanza di autocritica: il narcisista non conosce la messa in discussione personale, l’autocritica, rappresenta una minaccia per la sua identità e tende a difendersi sminuendo i propri errori e persino attribuendoli al partner.
  • Colpevolizzazione: Colpevolizza l’altro e sminuisce i propri errori, se l’altro si mette in discussione si distrae dal narcisista e questo mette al riparo il narcisista da una potenziale minaccia alla sua identità, e cioè:
  • L’assunzione di responsabilità: Il narcisista non si assume la responsabilità delle sue azioni né dei danni che produce.
  • Vive nel caos: si chiama gaslighting, cioè fare confusione e far passare il partner come fuori di testa o confuso. E’ il caos che alberga nella loro anima e che trasferiscono all’esterno, dentro la relazione.
  • Ha bisogno di attenzione: il narcisista richiede molta attenzione e i suoi bisogni non lasciano spazio a quelli del partner.

Se queste caratteristiche non sono presenti nel partner forse non hai a che fare con un narcisista, probabilmente stai vivendo una relazione con una persona ottusa, egocentrata, oppure con una persona che non ti ama quanto credi. Ma forse dovresti rivedere l’idea di avere a che fare con un narcisista. Ma vedniamo al dunque, perché ami un narcisista?

Perché ami un narcisista?

Il motivo è semplice, una persona poco empatica come il narcisista ha bisogno di persone molto empatiche, che siano disposte a dedicarsi ai suoi bisogni  e talvolta persino sacrificare la loro vita emotiva e relazionale allontanandosi da amici e familiari. Le persone molto empatiche tendono a percepire in modo forte le emozioni e credono che questa percezione corrisponda perfettamente alla realtà esterna.

Molte persone a cui puoi chiedere perché ami un narcisista ti risponderanno che è fondamentalmente una persona buona, amorevole, gentile. Il partner empatizza col bambino ferito del narcisista, infatti il narcisismo nasce dal bisogno di proteggere l’ego ferito e questa ferita, la ferita narcisistica, avviene solitamente entro i primi tredici o quattordici anni di vita. A volte possono essere persino traumi sessuali, abbandonici, trascuratezza grave, forte svalutazione e umiliazioni, mancanza di empatia. Il bambino molto sensibili soffre tantissimo e la mente a queste sofferenze reagisce in un modo particolare, sviluppa un ego alternativo che serve a difendere l’ego originario. Questa struttura si chiama organizzazione narcisistica della personalità.

Perchè ami un narcisista? perché lui ha bisogno di te. Questa organizzazione di personalità narcisistica ricerca persone empatiche, quel genere di persona di cui avrebbe avuto bisogno da piccolo ma non c’è stata, e istintivamente la ricerca. Quando la ritrova la manipola affinché resti vicino a lui (o lei, dato che esistono molte donne narcisiste) e questo anche a scapito del benessere altrui, di cui non si interessa perché non prova più empatia da molto tempo e non si rende conto di cosa realmente prova l’altro.

La persona molto empatica, convinta di avere colto l’essenza del suo partner e di verla capita a fondo ne percepisce le insicurezze, le incertezze fa di tutto per lenire la sua fertita rasicurando il narcisista. In questo modo è convinto di tenerselo vicino e che riempiendo quel vuoto emotivo potrà cambiarlo (o cambiarla, dato che esistono molte donne narcisiste) ed essere finalmente ricambiato.

Ma quel vuoto non può essere colmato da un partner, perché non è un partner che lo ha creato, dunque la partner empatica (o il partner empatico) finiscono per far confluire nel narcisista tutta la loro energia iniziando a provare un certo senso di frustrazione crescente.

Col tempo la frustrazione si trasforma in mancanza di autostima, ansia, depressione e persino disturbi alimentari o psicosomatici.

Le persone molto empatiche che non evolvono e imparano a usare la loro empatia restano convinte che il mondo venga da loro capito e che in realtà, al di là di ciò che vedono, le cose stiano come credono loro. Non prendono in considerazione che esistono persone che hanno modi completamente diversi di vivere le emozioni e le relazioni, che alcune persone non provino ciò che dicono di provare o che non siano come credono loro.

Poste di fronte a un’ipotesi del genere possono dire che allora il partner sarebbe un mostro e che non ci credono, perché quello che percepiscono è reale.

Le persone molto empatiche evolute sanno che il loro modo di percepire è uno dei tanti, che questo può generare frustrazione e imparano a riconoscere le diversità nel modo di vivere le emozioni evitando di cadere in trappole come quelle del narcisista.

Write a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

narcisista

Perchè ami un narcisista?

Introduzione Perché ami un narcisista? Impara a distinguere le caratteristiche del narcisismo da una relazione problematica, …

resilienza

Resilienza: cos’è e come metterla in pratica

Introduzione alla resilienza La resilienza: cos’è e come metterla in pratica. Si tratta di uno dei concetti più discussi …